UA-68604412-1
  • AFV
  • DV
  • AAV
  • AMV

Si è tenuta martedì 11 ottobre presso la sede di Trentino Trasporti (alla presenza degli studenti e dell'assessore Mauro Gilmozzi) la premiazione del concorso di idee per la progettazione di tipologie innovative di pensiline del servizio di trasporto pubblico extraurbano, rivolto agli Istituti istruzione di secondo grado della Provincia di Trento. Due i progetti vincitori "ex aequo". Dai giovani, è stato detto, sono arrivate tante proposte interessanti che denotano l'attenzione al tema del trasporto pubblico e al suo valore sociale ed ambientale.L’iniziativa del concorso (indetto lo scorso 21 gennaio su iniziativa dell’allora vice presidente ing. Ezio Facchin) aveva come obiettivo quello di interpellare e rendere attivamente partecipi al mondo del trasporto gli studenti che rappresentano una quota considerevole dei fruitori del servizio stesso con lo scopo di sensibilizzare i giovani ed educarli al rispetto del bene pubblico.

Alla fine hanno aderito quattro scuole superiori: l’Istituto delle arti di Trento e Rovereto (“Vittoria” e “Depero”), il “Guetti” di Tione, “La Rosa Bianca” di Cavalese, il “Pilati” di Cles, con un totale di cinquantasette progetti, sia individuali che di gruppo, tra i quali la Commissione giudicatrice ha designato i due vincitori degli stage che verranno messi a disposizione da Trentino Trasporti in accordo con la scuola e gli studenti vincitori stessi.

Il primo premio "ex aequo"del concorso è andato all’Istituto “Lorenzo Guetti” di Tione (Alberto Paoli, Federico Bella e Fabiola dell’Eva) e al Liceo artistico “Depero” di Rovereto (Marco Ignaccolo); per il liceo artistico “Vittoria” di Trento hanno ricevuto una menzione speciale i progetti di Serena Piotto, Alice Bezzi, Francesco Andriollo, Gianmarco Gorza, Sara Labidi, Samuele Manna, Sara Boschetti, Giorgia Zanatta. La commissione ha riconosciuto in tali elaborati progettuali dei nostri studenti una lavoro di ricerca teso a sviluppare e strutturare idee originali “che partono da interessanti e talvolta insoliti riferimenti formali, successivamente rielaborati e adattati. Le idee sono state efficacemente comunicate attraverso l’elaborazione di schizzi di studio, disegni architettonici e/o rendering”.

IMAGE
IMAGE
IMAGE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.