UA-68604412-1

Arte di giovani e futuri professionisti, al Casinò di Arco

Inaugurata la mostra-concorso di pittura e scultura «la composizione floreale e il ritratto» – Di Daniele Bebber

> Non è la prima volta che i ragazzi dei licei d’arte Vittoria di Trento e Depero di Rovereto, si rendano protagonisti, ottenendo grandi risultati, a dei concorsi d’arte. La giornata si è aperta il 22 aprile ad Arco con la cerimonia di premiazione, avvenuta nella sala consiliare, e l’esposizione delle opere nella hall d’entrata del casinò municipale; fino al 28 aprile. Di 150 lavori in gara, ne sono stati preselezionati la bellezza di 90. Ben 26 hanno ricevuto una menzione speciale e 5 sono stati i vincitori dei primi premi (con premio acquisto per materiali artistici). «Il premio è nato dalla volontà di valorizzare il talento degli studenti che frequentano l’istituto delle arti (liceo A. Vittoria di Trento e liceo F. Depero di Rovereto) – ha spiegato Roberto Facchinelli del centro arti plastiche – con un evento articolato che riesca ad incoraggiare gli studenti ad intraprendere con impegno e fiducia la strada dell’arte come fase importante di avvicinamento alla futura professione. «Il premio ha messo in luce la qualità, per molti inattesa, delle opere sia pittoriche che scultoree, e ha confermato il valore della pittura e della scultura quali discipline fondamentali di ricerca artistica.»     Paola Boscaini, Isabel Ebner, Marco Agostini, Carlo Cozzio e Federica Tomasi, sono i nomi dei 5 ragazzi sul podio del casinò. La giuria era composta da Paolo Rasera, dirigente dell’istituto delle arti; Renato Ischia, per l’associazione centro arti plastiche e ambientali di Arco; Massimo Parolini, in rappresentanza dei docenti e Biancamaria Simoncelli, rappresentante del comune di Arco. Un’iniziativa interessante, subito accolta dai docenti Luana Baldo, Antonietta Contini, Roberto Facchinelli, Fabrizia Giovannini, Monica Huez, Rosanna Loccisano, Fabiola Rielo e Paolo Tartarotti, aderenti con molto interesse. Al termine della premiazione, il concerto di Valentina Domeniconi, ha allietato questi momenti di gioia. Nel corso della stessa giornata, gli studenti hanno potuto seguire un seminario interdisciplinare dal titolo «progettualità tra scultura e design» con interventi di Roberto Facchinelli e Renato Ischia per il centro arti plastiche di Arco e, dell’arch. Giorgia D’Annibale per la libera Accademia di Belle Arti del Trentino (con laboratori a Torbole). I ragazzi hanno concluso questa giornata, visitando la galleria civica Segantini a Palazzo dei Panni. Le diverse opere esposte all’interno, comprendono i dipinti dello stesso Giovanni Segantini, dei suoi contemporanei e importanti sculture come quelle di Leonardo Bistolfi. Ultima tappa del tour culturale dei giovani artisti, in questa giornata, la visita al parco Arciducale.     Abbiamo voluto fare un piccolo approfondimento, con qualche domanda al prof. Roberto Facchinelli (presidente del centro arti plastiche di Arco).   Quante e quali classi hanno partecipato a questa giornata? «Se consideriamo che tale iniziativa è partita già con l'anno scolastico 2014-2015 le classi che hanno partecipato risultano essere diverse con numerosi partecipanti. Le classi che hanno partecipato sono: per il Liceo A. Vittoria 5ª A, 4ª A, 3ª F, 2ª A (a.s.2014-15), 2ª D, 2ª D (a.s. 2014-15), 2ª E, 1ª C; per il Liceo F. Depero 2ª A, 2ª B, 2ª C, 2ª D, 1ª A.»   In base a quale criterio avete premiato le opere presentate? «Le opere sono state premiate sulla base di molteplici aspetti: contenuto dell'opera, pertinenza formale, creatività ed espressività. «Le opere sono state premiate e menzionate mediante la massima trasparenza senza toccare il cosiddetto conflitto d'interesse. «I docenti infatti che hanno aderito non hanno partecipato alla selezione delle opere premiate e neppure alla selezione delle opere menzionate su discrezionalità della giuria. «Le opere che hanno ricevuto la menzione docenti hanno avuto comunque una segnalazione precedente sempre sulla base delle indicazioni di giuria.»   Nei vari lavori si sono viste anche delle innovazioni dal punto di vista creativo? «Direi proprio di sì. L'idea di creare una mostra concorso ha sicuramente posto le basi per incentivare gli studenti a realizzare opere di qualità. «Inoltre alcune opere denotano una volontà di ricerca effettiva che risulta essere sicuramente innovativa e che per molti aspetti riguarda non solo la didattica ma anche il senso di andare oltre l'aspetto puramente scolastico.»   Come mai tra tanti, è stato scelto proprio il tema «la composizione floreale e il ritratto»? «Per quanto riguarda la composizione floreale la scelta è partita dall'idea di creare un'esposizione all'interno del Casinò Municipale di Arco: un bellissimo palazzo di stile Liberty. «Questo ha fatto sì di scegliere questa tematica anche perché ben si presta con il programma delle classi prime. «Per il ritratto invece l'idea è partita dal semplice fatto che tale tematica risulta fondamentale in ogni percorso che si voglia intraprendere nelle arti figurative-visive. «Si prevede infatti che per il prossimo anno si possa prevedere un'iniziativa simile a quella di quest'anno e dove le tematiche maggiormente gettonate saranno la figura e il ritratto.»   Questa mostra-concorso verrà riproposta anche per i prossimi anni? «Pensiamo che tale evento possa essere riproposto visto il riscontro positivo con l'esterno, chiaramente con dei cambiamenti che aiuteranno sicuramente gli studenti ad essere ancora più partecipi e sempre più protagonisti a tale iniziativa. «Per il prossimo anno si prevede una serie di mostre-evento con alcune pubblicazioni delle opere esposte.»

Di seguito i premiatri

 


 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.