UA-68604412-1
  • Scuola aperta Bonporti

    Scuola aperta Bonporti

  • Concorso Nazionale Rotary: premiati due studenti del Liceo artistico Depero

    Concorso Nazionale Rotary: premiati due studenti del Liceo artistico Depero

  • Liceo Depero: una mostra sul linguaggio e gli  stereotipi sessisti nell'informazione

    Liceo Depero: una mostra sul linguaggio e gli  stereotipi sessisti nell'informazione

  • Successo! Studenti e ex studenti Bonporti

    Successo! Studenti e ex studenti Bonporti

Da Maria Vittoria Bortolotti 3C

Nelle giornate di mercoledì quindici febbraio e primo marzo con le classi terze e quarte del Liceo F.A. Bonporti dell’indirizzo coreutico e musicale ci siamo recati a Bolzano per assistere alle prove, ed incontrare gli interpreti e gli organizzatori, dello spettacolo operistico The Raven inserito nella stagione d’opera regionale organizzata dalla Fondazione Hayden di Trento e Bolzano.

Nella mattinata del quindici febbraio abbiamo avuto l’occasione di incontrare, in una sala prove del Teatro Comunale, il regista e coreografo Luca Veggetti, la danzatrice Alice Raffaelli, il mezzosoprano Abigail Fischer e il direttore d’orchestra Yoichi Sugiyama. Luca Veggetti ci ha raccontato la sua carriera e le scelte che lo hanno portato a diventare regista e coreografo, com’è nata l’opera di cui stiamo parlando, su quali idee ha lavorato e come è riuscito a coinvolgere la danza in un’opera lirica. Successivamente si è presentata la giovane danzatrice Alice Raffaelli che ha brevemente raccontato il suo percorso di studi, di come è nata la collaborazione con il coreografo Luca Veggetti e com’è stato lavorare assieme ad una cantante lirica. Alla fine di queste brevi interviste gli artisti ci hanno mostrato come si svolge la prova di uno spettacolo seguita dal regista durante la quale la cantante e la ballerina sono accompagnate da un pianista che viene diretto dal direttore d’orchestra. Ci ha colpito molto il modo in cui il regista dirige le interpreti sul palco, la cantante lirica e la ballerina, come pone attenzione all’utilizzo degli spazi e ai movimenti che le due devono compiere durante lo spettacolo.

Nella seconda giornata di incontri avvenuta mercoledì primo marzo sempre a Bolzano abbiamo partecipato a delle sessioni di lavoro (workshop): gli alunni delle classi musicali hanno assistito alle prove dell’orchestra Haydn, mentre le classi coreutiche ha preso parte ad una lezione di danza contemporanea tenuta della danzatrice Alice Raffaelli. Il lavoro con la danzatrice è stato molto interessante perché abbiamo avuto l’occasione di lavorare su movimenti e parti del corpo che non affrontiamo durante le lezioni in classe ma che sono molto importanti perché rendono consapevoli del proprio copro e dei movimenti che è possibile eseguire attraverso di esso. Le sessioni sono terminate verso le dodici e mezza e dopo la pausa per il pranzo ci siamo ritrovati nel Teatro Studio, uno dei due all’interno del Teatro Comunale, per assistere alle prove generali. Lo spettacolo è durato un’ora senza intervallo e la prova era in diretta RAI.

Personalmente, da allieva del coreutico e non del musicale, lo spettacolo non è stato semplice da seguire forse per la musica angosciante e i suoni che sembrano innaturali, mentre ho trovato molto efficace l’idea di inserire all’interno di una rappresentazione lirica una danzatrice; questo secondo me ha permesso allo spettacolo di trasmettere al pubblico, per quanto riguarda l’aspetto visivo, il senso del movimento e di dinamismo. Ritengo infatti che senza la presenza della danzatrice la scena sarebbe stata molto statica e vuota.

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.